_home _focus _Federico Marchetti

Federico Marchetti

Il signore degli outlet

E’ il fondatore e Amministratore Delegato di Yoox.com, il primo outelt on-line del mondo, partner dei principali brand di moda e design.

Yoox è l’unica azienda di retail su Internet sia multimarca (Yoox.com, la boutique virtuale di moda & design multimarca leader del settore, con quasi un milione di capi consegnati in tutto il mondo nel 2006 e circa tre milioni di visite al mese), che monomarca (Yoox Service, la società di Yoox Group nata nel 2006 per progettare e gestire i flagship store dei principali brand). 

Non ancora quarantenne, Federico Marchetti è riuscito a coronare il suo sogno. A 30 anni mentre lavorava come manager per una prestigiosa società, decide di dare una svolta alla sua vita. Si licenzia. Era il Natale del ’99, senza lavoro, senza soldi, senza un finanziatore, ma con un business plan in mano: quello di Yoox, un progetto che coltivava da tempo.

Il 14 marzo 2000 nasce Yoox.com, ma solo a settembre viene ufficialmente lanciato il portale. Il marketing iniziale era rivolto prevalentemente ai negozianti, a cui Marchetti proponeva di ritirare l'invenduto a prezzi di saldo.

Il meccanismo è quello degli outlet: i magazzini dove va la moda firmata che i grandi brand non riescono a vendere sul mercato. Dopo aver partecipato a diversi eventi per farsi conoscere come "Pitti Uomo" a Firenze, a Londra e a South Kensington durante la settimana della moda, è riuscito a far parlar di Yoox investendo meno di quello che aveva previsto.

Il sogno è diventato progetto, il progetto è diventato realtà.  Nell’autunno del 2000 Yoox fattura due miliardi di lire, ha seimila ordini in porfafoglio e undicimila pezzi venduti.

Ma cosa significa Yoox? A questa domanda, Federico Marchetti risponde: “E’ un nome corto e visivamente bello e ricordabile. Filosofeggiando posso dire che Y e X sono i cromosomi dell’uomo e della donna e 00 è l’unità del codice binario di Internet. Uomo e donna on line.
La foto della homepage cambia ogni mese. Abbiamo fatto una partnership con la Riccardo Gay. Loro ci danno modelle emergenti e le immagini vengono poi rielaborate in digitale da Digital Art, uno studio specializzato in effetti speciali per il cinema americano. Il concetto di Yoox è rappresentato da un abito digitale applicato a una donna vera. Una contraddizione tra tecnologia ed essere umano. Il messaggio è “Vèstiti come vuoi. Non farti vestire dagli stilisti, ma da Yoox
.”

Questo è Yoox, una vera vetrina virtuale, un negozio on-line, uno stilista 24 ore su 24, un amico che guarda al nostro armadio e alle nostre tasche. Infatti su Yoox.com il pagamento è possibile con o senza carta di credito, ovvero mediante contrassegno al ricevimento della merce. Un “paese dei balocchi” per le fashion victims. Ma non solo.

Mr. Yoox cura anche i dettagli, come il confezionamento del prodotto: la merce arriva a destinazione in una scatola colorata, con dentro carta velina, come nei negozi più di lusso. Yoox prevede, infatti, la presenza di una operatore che personalmente impacchetta tutto con adesivi e nastri. Il dettaglio viene curato anche selezionando il catalogo, perché non tutta la collezione della stagione passata  viene messa online: tre stylist fanno un grande lavoro di abbinamento, le foto vengono curate da grandi professionisti,  praticamente la collezione Yoox è “il meglio delle rimanenze degli altri.

Da sondaggi effettuati, risulta che il cliente tipo di Yoox è la donna tra i 25-35 anni, con un elevato grado di cultura ed educazione, il quaranta percento della clientela è straniero. I clienti risultano essere molto sofisticati e molto furbi:  sono coloro i quali non andranno mai nei negozi a comprare merce che costa così tanto, se dopo un anno possono averla a metà prezzo. Credono, quindi, nel valore della merce, ma sono più attenti al risparmio e non perché siano poveri, ma solo perché sono intelligenti.

Oggi la società Yoox è valutata qualche decina di miliardi di euro, con la famiglia Ferragamo che è entrata tra i soci, insieme ai fondi Kiwi e NetPartners, presenti dall'inizio. Crescendo, l'impresa inizialmente ubicata al centro di Casalecchio si è poi trasferita nell’area industriale vicino a Zola Predosa. Un capannone con duemilacinquecento metri quadri di spazio, quaranta  persone al lavoro di età media 29 anni, tre studi fotografici e, soprattutto, tutta la rete tecnica in casa, infatti Yoox cura da sola tutti i servizi Internet, server compresi, appoggiandosi solo a  Ups per la distribuzione e ad Etnoteam per la connettività.

Ma dietro tutto questo, c’è una grandissima fatica, come ammette lo stesso Marchetti:
Non ho ancora fatto un giorno di ferie. Nemmeno un week-end, ma non mi sono mai divertito così tanto in vita mia a lavorare. Mi sveglio la mattina per andare in ufficio e penso “Che bello!” Ma il successo più grande è vedere che ci sono tanti giovani che finalmente hanno trovato un lavoro che gli piace e interpretano l’azienda come la loro azienda. Insomma lavoriamo ma ci divertiamo tanto”.

Foto


I Focus di FashionBiz

Collezione ALV by Alviero Martini

Il video dell'ultima collezione ALV - ANdare Lontano Viaggiando disegnata da Alviero Martini.

Video postato da: Alviero Martini


Nome - Azienda


Prodotti e servizi

Donna Impresa Magazine

Donna Impresa Magazine
media

Poltrona Spider - cliente: OVVIO ITALIA

Emanuele Dragotta
designer

Sandalo Minorca

Mariano Pariota
designer

Borsa VdM ad olio

VdM - Vittorio De Marchi
aziende

FashionBiz.it © Copyright 2010 H2biz S.r.l. - P.Iva/C.F. 06149921212
Numero Verde 800 12 80 15 - e-mail: info@fashionbiz.it

G.S. - credits - Siti del Network vai